20 ottobre 2015

Scambio Giovanile


A seguito dell’accordo internazionale firmato il 24 settembre 2012 a Firenze, ed a Vaiano il 1 ottobre 2012, fra : i rappresentanti del governo Tradizionale della Nazione Lakota Sioux e la Regione Toscana, le Provincie di Firenze- Pistoia- Prato ed il Comune di Vaiano, è stato realizzato, grazie al vitale contributo della casa del popolo di Vaiano nella persona di Franco Calamai e Vittorio Galardi, dell’Amministrazione Comunale di Vaiano e in prima persona del Sindaco Ill.mma prof.ssa Annalisa Marchi, il primo scambio internazionale giovanile di ragazzi Lakota Sioux , provenienti dalla Riserva di Cheyenne River- Stato Americano del Sud Dakota- USA , grazie anche alla fattiva collaborazione delle sei famiglie di Vaiano, che si sono rese disponibile ad ospitare i giovani amici lakota e che ringraziamo ancora una volta.
L’importante progetto internazionale culturale, ha permesso a sei giovani appartenenti alla Comunità di Cheyenne River, oltre alla accompagnatrice Sig.ra Mary Little Sky insegnante presso la Takini School della Riserva, di poter conoscere, nei 9 giorni di ospitalità a Vaiano, le nostre città, così come iniziare a comprendere e conoscere la nostra storia, cultura e tradizioni. Durante la loro permanenza, i ragazzi e le ragazze lakota, hanno potuto ” sentire” l’affetto, l’amicizia, il rispetto e la solidarietà non solo delle nostre Amministrazioni Pubbliche: Provincia di Firenze e Comune di Vaiano nonché della “casa del popolo di vaiano” , ma anche ” percepire” la considerazione con la quale sono stati accolti da noi. Importanti momenti di approfondimento culturale, ai quali si sono alternati momenti di gioioso svago assieme ai nostri ragazzi Italiani, e con i quali è stato certamente costruito un importante ponte di futura comprensione, pace e solidarietà fra la Toscana e la Nazione Lakota Sioux.
Sono infatti i ” giovani”, secondo la radicata cultura tradizionale lakota sioux, ad avere nelle loro mani il destino ed il futuro della loro gente; quindi aver potuto iniziare a dare concreto seguito ai contenuti normativi dell’accordo internazionale firmato alcuni mesi fa, è certamente segno di positivo impegno e di concreto risultato che costituirà esempio e legame per i prossimi progetti giovanili internazionali che saranno sviluppati nei prossimi anni.
Molto importante per la realizzazione ed il buon esito di questo primo progetto internazionale chiamato in lingua Sioux. ” Takoja wakan” ( che significa ” giovani ragazzi sacri” ) è stata anche la collaborazione prestata da oltre oceano del past presidente della Cheyenne River Sioux Tribe Mr Joe Brings Plenty, di suo fratello Moses Brings Plenty , che ha assolto ormai dal 2009 all’importante ruolo di liaison assistant con L’Italia e la Nazione lakota , oltreché dell’Agenzia di Viaggi ” Il richiamo delle vacanze” di Vaiano e della sua titolare Signora Marica. Infine un grazie anche alla nostra Associazione culturale Wambli Glesa ed in particolare per l’aiuto organizzativo e logistico e per la soluzione dei tanti problemi inerenti i voli aerei al responsabile di area: Sig Piero Benedetti.

Grazie a Tutti, abbiamo iniziato a gettare le fondamento per un nuovo importante obbiettivo futuro.

Il Presidente

Alessandro Martire

Koskalaka Oyatenakicijipi